gisko.net / gisko.info © 2020 | Viale

Giovanni XXIII, 28 - Sant'Elia di Pentone - Catanzaro | giovanni.scozzafava@gmail.com | 3408022437

  • gisko.info

5 soluzioni per sposarsi nel 2020 senza stress.

È innegabile, l'anno 2020 ci segnerà profondamente nei ricordi. Ma attenzione a scambiare un problema sociale e collettivo con un dramma personale. Al momento - in Calabria - la situazione è veramente sotto controllo. Forse siamo stati fortunati, probabilmente ci sarà un motivo esogeno che ci ha risparmiati dal contagio, perciò penso sia arrivato il tempo della speranza e del risveglio! Sarebbe davvero impensabile per una nazione già a rischio di crescita demografica dover rinunciare a nuovi nuclei famigliari e a nuove nascite. Ed è perciò che i matrimoni si faranno e - sono certo - le istituzioni presto si muoveranno per poterlo garantire.

Rimettiamoci a lavoro e cerchiamo buone nuove soluzioni per riprogrammare il futuro.

1. Valuta di riprogrammare la data tra Agosto e Dicembre.

È ormai certo che la convivenza con il covid-19 sarà lunga e da tenere continuamente sotto controllo; ma è anche molto probabile che il virus abbia un comportamento stagionale, risparmiandoci dal contagio in estate, con il rischio (non si sa quanto virulento) di riproporsi con i nuovi freddi. Perciò, a rigor di logica, sarebbe possibile pensare che il virus si ripresenti anche il prossimo anno mettendoci nelle stesse condizioni di precauzione estrema adottate in questo periodo di "lockdown". Questa ipotetica "finestra estiva" potrebbe essere il periodo adatto per approfittare di un periodo più sereno e senza eccessive preoccupazioni.

2. Sii fiduciosa/o.

Contestualmente al diffondersi del virus, siamo tutt'ora soggetti ad una esposizione mediatica che agisce indiscutibilmente sul nostro stato d'umore. L'anno che precede l'organizzazione di un matrimonio dovrebbe essere totalmente dedicato al "sogno ad occhi aperti" rispetto al momento esatto nel quale vi direte reciprocamente "sì, lo voglio!". Quest'anno, però, qualcosa non ce l'ha permesso. Ma la forza e la passione con la quale si costruiscono le famiglie non troveranno mai la resistenza di alcun male, soprattutto nell'anima di chi ha scelto di amarsi.


3. Accetta tutto con pensiero razionale.


Agire di impulso è la peggiore soluzione al problema. Lo hanno fatto in tanti e spesso sono gli stessi che prima o poi dovranno affrontare la situazione. Serve molta consapevolezza e tanta razionalità, ma soprattutto serve attesa. Se è vero che quest'estate raggiungeremo un rischio contagio pari a zero, lo sapremo soltanto accertandocene in prima persona. Non sarà una organizzazione a potercelo dire (in fondo se ci pensate bene, quelli che legiferano oggi, sono gli stessi che a Febbraio ci dicevano che non ci sarebbe stata alcuna epidemia nel nostro paese!). Quindi trovo giusto che ognuno di noi possa accertarsi con mano propria della gravità del problema, sempre nel rispetto delle leggi, ovviamente!


4. Un po' di creatività non guasta mai. No, non vi sposerete con le mascherine, né andremo a mare sotto ad ombrelloni divisi dal plexiglass. Sono fake news create ad hoc per generare attenzione (non avete idea quanti click raggiungono i quotidiani on line ogni volta che pubblicano notizie così infondate!), ma è ovvio che in questa stagione matrimoniale servirà un po' di creatività per rendere tutto più piacevole e meno stressante. Servirà garantire distanza sociale? Bene, forse per la prima volta nella storia del nostro paese avremo matrimoni molto eleganti dove gli sposi non saranno oppressi dagli ospiti, ma ci riserveremo solo i veri abbracci di chi fa parte della nostra vita ogni giorno. E poi situazioni del genere vanno esorcizzate e - se possibile - bisogna trovare anche lo spirito adatto per scherzarci un po' su! Hai già pensato a quanto sarebbero carini "i gemelli" per Lui a forma di coronavirus? Hai immaginato quanto sarebbe liberatorio sostituire il più classico "taglio della cravatta" con un più sarcastico "taglio della mascherina"?


5. Pensa incessantemente al momento in cui realizzare il tuo sogno.


Non c'è molto da aggiungere. Serve solo chiudere gli occhi e pensare che andrà tutto bene. Il tuo giorno è lì ad aspettarti comunque, e quel brivido di piacere che ti attraverserà la schiena, magari quest'anno sarà ancora più forte, più vivido, più percepito. Perché davvero vuoi mettere quanta - sacrosanta - aspettativa in più dovranno avere le coppie che hanno scelto di sposarsi in questa stagione? Tanta! Tantissima!

0 visualizzazioni