Cerimonia all'aperto a Casino Lenza: il matrimonio di Lia e Nicola.

Sposarsi all'aperto ormai è quasi un obbligo morale. Le prossime stagioni ci vedranno probabilmente ancora coinvolti con questa odiosissima pandemia, perciò è davvero consigliabile poter celebrare il proprio matrimonio all'aperto: meno rischi, meno restrizioni. Ma soprattutto più sorrisi. Quelli che potrebbero mancare dietro una mascherina. Che sia una cerimonia civile o religiosa, penso che in questo momento storico, la cosa più importante sia potersi tutelare e poter mettere al riparo tutti i propri invitati. Ma facciamo un salto di qualche settimana: il 30 Agosto, nello specifico 2020. Un periodo relativamente tranquillo qui in Calabria, perciò il clima disteso e felice ha reso davvero il giorno di Lia e Nicola il massimo che potessero sognare! Certo, una data che sostituisce l'idea iniziale di sposarsi a Giugno, ma comunque nell'ano in cui si era finalmente deciso di mettere le basi per una famiglia. Ci troviamo a Casino Lenza, una tra le mie strutture preferite nella provincia di Catanzaro, sia per quanto concerne l'accoglienza, sia per la particolare disposizione degli spazi dell'intera tenuta, che permette di poter accogliere comodamente molti ospiti, in diverse aree ben distribuite e sempre meravigliosamente allestite. E qui dovrei aprire un nuovo capitolo, perché la struttura la riferimento in esclusiva agli allestimenti ed ai fiori di Gianni Cortese, grande amico e punto di riferimento massimo nel mondo degli allestimenti floreali qui nel meridione. Ed è da questi particolari che andrebbe giudicata una struttura: la presenza costante di fornitori di questo calibro è sinonimo di una particolare attenzione verso la qualità. In un periodo nel quale molte strutture vanno vero il ribasso della propria offerta, Casino Lenza ha deciso di rimanere fedele alla propria politica voluta dal suo fondatore, Gio Iannazzo: eccellenza e grande attenzione ai particolari. Un matrimonio vero, sincero e spontaneo. Una coppia, Lia e Nicola, felice e sinceramente innamorata, piena della convinzione di voler stare assieme per tutta la vita. Tutto iniziato dalla mattina presto, anche grazie alla scelta della sposa di potersi preparare non lontano da Casino Lenza, nella bellissima struttura di Villa Glicini a Lamezia Terme. (Molto consigliata per piccoli eventi privati!) Anche insieme a Hero, il loro simpaticcissimo cagnolino, protagonista di grandi scorribande per tutta la giornata e che non ha mancato occasione di potersi far fotografare. I matrimoni andrebbero vissuti così: con complicità e freschezza. Armonie ed equilibrio mentale che ho potuto quindi ritrovare anche nel bellissimo allestimento della cerimonia, in un tripudio di garofani e di rose inglesi, immersi in uno stile natural chic, con elementi di richiamo all'eleganza minimale contemporanea, che hanno reso particolarmente piacevole la percezione e la vivibilità di tutti i partecipanti. Di colpo ci siamo ritrovati in un bel giardino di una casa padronale, dove eleganza e ospitalità si sono resi protagonisti di questa amabilissima cerimonia.

A seguire, quindi, una vera festa: canti, balli, abbracci e sorrisi di chi vorrà rimanere complice di questo matrimonio da ricordare in eterno. Tutto anche grazie alla straordinaria voce di Valentina Costa e la sua band, sempre di un certo livello le sue performance! Davvero la mia speranza è di poter trovare coppie di sposi future che vogliano lasciarsi ispirare da questo straordinario matrimonio, nel buon gusto degli allestimenti e nell'attenzione che si deve alle vere emozioni